Il termine Design letteralmente significa Progettazione, ma viene il più delle volte usato per definire il Disegno Industriale ...

Nel corso degli anni il termine ha acquisito vari significati, è usato per definire il profilo estetico di un prodotto, spesso sta a definire la corrente artistica (o lo stile) applicata all'oggetto di produzione industriale. L'Italia da sempre storicamente centro della progettazione artistica spicca per eccelenza in questo campo, tanto da creare il "caso" del "made in Italy" simbolo del buong gusto e di qualità.
I campi del disegno industriale sono molteplici, si possono racchiudere fondamentalmente in tre 3 grossi settori spesso in relazione fra loro:

Design del prodotto: si tratta del settore più vasto poiché si occupa di qualsiasi oggetto fisico che ci circonda e veste ogni spazio architettonico o urbano. In esso vengono racchiuse tutte le discipline inerenti alla progettazione di un oggetto: Design dell'arredo (che comprende anche il Lighting design) - automobilistico - nautico - della moda - Packaging Design

Design degli ambienti e degli spazi: orientato parallelamente a due rami dell'architettura quello degli interni e quello degli arredi urbani. Il design degli spazi si occupa prevalentemente della progettazione e l'allestimento di ambienti interni ed esterni.

Design della comunicazione: sistema questo in continuo mutamento, che si arricchisce con l'evoluzione dei sistemi di comunicazione. Il progettista della comunicazione si occupa di servizi e marketing tramite pubblicità e realizzazione di siti web e sfrutta al meglio le proprie conoscenze per "colpire" il target di vendita e aumentare l'appetibilità del prodotto o del servizio offerto. Il design della comunicazione racchiude molteplici sottocategorie fra cui: Web design - Interaction Design - Food Design